Una Giornata alle Isole Tremiti

Isole Tremiti

Un paradiso da scoprire…

Visitare queste isole diventa un esperienza coinvolgente per chi ama il mare e l’avventura. Chi vuole raggiungere le isole durante il periodo estivo può farlo anche dai porti del vicino litorale garganico come ad esempio le note Vieste, Peschici e Rodi Garganico, borghi marinari ed importanti localita’ turistiche. Da queste località è possibile effettuare anche gite con andata e ritorno in giornata per poter passare una giornata diversa di vacanza sul Gargano.

I periodi migliori per visitare le Isole Tremiti sono quelli con minore affluenza turistica lontano dal caos, durante i quali si può vivere a pieno lo splendore di questa magnifica riserva marina pugliese.

Le principali isole dell’arcipelago sono:

San Domino

L’isola di San Domino è la più grande dell’arcipelago, forse anche la più bella per aspetti paesaggistici e meglio dotata di attrezzature turistiche. Il suo aspetto è quanto di più spettacolare ci possa essere. Le insenature, la pineta che arriva fino al mare, il boschetto del diamante ricco di pini e di altra vegetazione, sono un vero capolavoro ambientale. San Domino si può visitare a piedi con escursioni nella pineta che permettono di raggiungere direttamente a piedi alcune calette, ma le bellezze principali di San Domino sono concentrate tutte sulla costa e sono visitabili attraverso escursioni in barca.

San Nicola

L’isola di San Nicola ha sempre avuto in passato un ruolo di notevole importanza e tuttora costituisce il centro storico, amministrativo e religioso dell’intero arcipelago. L’isola ha una forma allungata con pareti a picco e costa frastagliata difesa da grossi scogli. La parete occidentale è occupata da costruzioni cicili, torri, castelli e antiche mura. All’estremità su ovest dell’isola vi è la marina, un minuscolo porticciolo dotato di un complesso sistema di fortificazioni. San Nicola è visitabile a piedi con escursioni che vi porteranno alla scoperta del bellissimo centro storico con vedute mozzafiato.

Capraia

È la seconda isola per estensione. Il suo nome deriva dalle abbondanti piante di capperi. Un tempo boscoso, ora ha un aspetto selvaggio ed è del tutto disabitata. L’isola è prevalentemente rocciosa, simile a san domino. La parte di costa rivolta a nord è alta, mentre digrada dolcemente verso il mare il versante opposto. La sua ricchezza è nei fondali marini; è la nicchia ecologica dove gran parte della sua fauna acquatica del mare adriatico trova la possibilità di riprodursi. Le pareti sotto marine delle rocce sono tappezzate di spugne e alghe. Mentre il fondale è ricco di specie di pesci pregiati. Capraia è ebella da visitare con escursioni in barca lungo la costa, inoltre, le escursioni in barca permettono la visita della statua di San Pio sommersa.

About the Author

Arancio Bed and Breakfast
Chiama